Ottica Scagliola snc
Via Girardengo, 43
Novi Ligure (AL)
telefono 0143 27 95
P.I./C.F. 01544390063

Seguici su:
Condividi il post su:

Il prezzo è giusto?

Quanto costa un'automobile?

È l'esempio più calzante che viene in mente dinanzi a quella che, da ottici-optometristi, si potrebbe definire la domanda dell'ultimo decennio: qual è il prezzo di una coppia di lenti progressive?

Effettivamente non è facile, per i portatori di occhiali, trovare il bandolo di una matassa; oggi, il prezzo, può variare dai poco più di 150 euro per un occhiale progressivo completo — come proposto da alcuni centri commerciali o wannabe dell'ottica indipendente — fino agli oltre 500 euro a lente riscontrabili in alcuni listini. Non si tratta, ovviamente, della stessa "automobile", ma cerchiamo di fare un po' di chiarezza.

Cominciamo col dire che le componenti che tecnicamente formano un occhiale progressivo sono fondamentalmente tre, ovvero la persona che dovrà utilizzarlo, la prescrizione e la montatura. A fare una prima differenza di prezzo (e, ovviamente, di qualità) tra le diverse tipologie di progressive è, dunque, il livello di personalizzazione dato alle lenti in fase di costruzione. Più parametri vengono inseriti nella progettazione della lente finale, più tecnologia viene impiegata, più know-how viene richiesto al produttore per ottenere un risultato di eccellenza, più alto sarà il costo del prodotto finale.

Esistono poi, a parità di personalizzazione, diversi "accessori" in grado di modificare ulteriormente il prezzo delle lenti, come ad esempio i materiali extra-sottili, i diversi trattamenti antiriflesso, le colorazioni filtranti, le versioni fotocromatiche, le lavorazioni speciali legate a montature avvolgenti o sportive. Ciò non toglie che comunque — accessorio più, accessorio meno — una Porsche e una Prinz non saranno mai due facce della stessa medaglia.

Ovviamente, in uno scenario così variegato, il vostro Ottico-Optometrista svolgerà un ruolo fondamentale nel consigliarvi, mettendo a vostra disposizione tutte le informazioni e le opzioni possibili, la soluzione più adatta. Che non sempre, è bene sottolinearlo, corrisponde a quella più cara. Perché se da un lato — specie per i prodotti non legati a griffes o sovrastrutture modaiole come sono, appunto, le lenti correttive — a un maggiore prezzo corrisponde quasi sempre un maggiore contenuto tecnologico, dall'altro non sempre il prodotto più costoso è necessariamente quello più adatto alle esigenze di chi si sta affidando alla nostra professionalità.

Chi ha comprato una Prinz pagandola quanto una Porsche (ma anche chi ha comprato una Porsche per andare a caccia nelle vigne) è avvisato.

 

Gli occhiali del Dottore

Durante la puntata speciale per il 50 anniversario di nascita di Doctor Who — "Il giorno del Dottore" — il decimo e l'undicesimo dottore si trovano faccia a faccia e, indicandosi i rispettivi occhiali, escalamano "Oh, lovely".

gli occhiali del dottore

Il Dottore ha portato occhiali in diversi momenti della sua lunga vita e non senpre perché "look a bit clever", come sostiene il decimo dottore. La prima e la seconda incarnazione indossano occhiali correttivi ma solo con la seconda si apprende che il motivo è la miopia. Vengono abbandonati quasi subito quando in "The Power of Daleks" (inedita in Italia) si accorge che non ne ha più bisogno.
Molto tempo dopo l'undicesimo dottore, in un momento di relax a Central Park in compagnia di Amy Pond, indossa gli occhiali della ragazza per leggere e sostiene che con quelli vede meglio.
Ovviamente molte incarnazioni usano gli occhiali come travestimento ma, in alcuni casi, come strumenti dalle abilità particolari. Il settimo dottore li utilizza per accrescere le sue capacità ipnotiche, il decimo Dottore in "L'esercito dei fantasmi" usa un paio di occhialini 3D per osservare l'effetto del vuoto sulle persone e sugli oggetti.

Ottica Scagliola - il Tardis a Novi Ligure

Per approfondire: tardis.wikia.com