Ottica Scagliola snc
Via Girardengo, 43
Novi Ligure (AL)
telefono 0143 27 95
P.I./C.F. 01544390063

Seguici su:
Condividi il post su:

Occhi al lavoro

Circa i 3/4 degli utilizzatori di computer, tablet e smartphone è affetto dalla sindrome da visione al computer (CVS).

La CVS può è un complesso di problematiche oculari e della visione le cui cause vanno ricercate nei riflessi sullo schermo del PC, nell'inadeguatezza della luce ambientale, nell'errata regolazione del monitor, nell’emissione di luce blu propria degli schermi LCD o LED e, in alcuni casi, nella mancata diagnosi di alcune tra le più comuni ametropie che necessiterebbero di una correzione attraverso gli occhiali da vista.

I più comuni sintomi della sindrome da computer si manifestano con:

  • tensione oculare o affaticamento degli occhi
  • occhi secchi
  • bruciori agli occhi
  • sensibilità alla luce
  • visione sfuocata
  • mal di testa
  • dolori alle spalle, collo o schiena

Come porvi rimedio?

  • Fate uno sforzo per ammiccare di più, sbattete le palpebre per umettare e lubrificare gli occhi.
  • Fate una pausa ogni 20 minuti. Per circa un minuto guardate fuori dalla finestra o comunque oltre la distanza di 6 metri.
  • Utilizzate colliri se necessario. Fatevi consigliare dal vostro Ottico-Optometrista un collirio “lubrificante”, magari dopo un test del vostro liquido lacrimale. Se usate lenti a contatto, chiedete che siano di materiali che trattengono l’idratazione ma, quando possibile, evitate le lenti e preferite gli occhiali soprattutto se pensate di stare per molto tempo davanti al monitor.
  • Evitate gli abbagli e i riflessi sul monitor. Mettetevi a lato delle finestre, mai davanti o dietro e sistemate le tende in modo da smorzare i riflessi sul monitor e negli occhi.
  • Tenete il monitor a circa 40 cm dagli occhi; spolveratelo e pulitelo di frequente.
  • Regolate luminosità e contrasto del monitor in modo da non creare stress visivo durante l'uso: provate ad osservare qualche cosa su uno sfondo bianco. Se il bianco sembra quasi una sorgente di luce, allora la luminosità è troppo alta. Se invece sembra ci sia un filtro grigio significa che non è abbastanza luminoso.
  • Prestate attenzione ai segnali che vi mandano i vostri occhi: se vedete sfuocato, avete gli occhi irritati o percepite una tensione oculare probabilmente avete bisogno di una correzione, prendete appuntamento da un oculista.
  • Confrontatevi con il vostro ottico nella scelta delle lenti: non tutti gli occhiali si adattano allo stesso modo alle diverse situazioni d’uso e a chi li indossa, e, per una visione sempre ottimale, fate adattare la calzata della montatura al vostro viso, così da poter vedere al meglio e poter lavorare senza affaticare gli occhi. Personalmente abbiamo trovato in Rodenstock un partner molto attento a queste problematiche soprattutto con l'introduzione delle nuove lenti Ergo studiate appositamente per l'utilizzo in interno (quindi con luce prevalentemente artificiale o mista).

 

 occhiali e lavoro al computer

 

7 consigli per prendersi cura dell'occhiale

1. Sciacquate sempre gli occhiali con acqua prima di pulirli, senza sfregarli. In questo modo vengono rimosse anche le minuscole particelle di polvere che, se non rimosse, possono avere funziona abrasiva.

2. Se intendete utilizzare dei detergenti assicuratevi che siano specifici per la pulizia dell'occhiale. Non utilizzate detergenti generici per la pulizia della casa o dei vetri perché potrebbero contenere sostanze come ammoniaca che rimuoverebbero evenutali trattamenti della lente (ad esempio il rivestimento antiriflesso)

3. Quando possibile, non tenete gli occhiali nelle custodie. In questo modo eviterete l'accumulo di polvere e lanugine. Per il trasporto in custodia, avvolgete l'occhiale in un panno pulito, morbido e privo di lanugine.

4. Mai usare asciugamani di carta, tessuti, o tovaglioli per asciugare le lenti. Tutti questi materiali, indipendentemente da quanto possano essere gradevoli e morbidi sulla pelle, hanno una superficie strutturata che può facilmente graffiare le lenti. Inoltre, evitate di utilizzare l'angolo della vostra camicia (non mentite, vi ho visto farlo!). Se l'abbigliamento non è al 100% in cotone, le fibre del tessuto, a lungo andare, graffiaranno le lenti, Inoltre l'abbigliamento potrebbe non essere del tutto pulito, ciò significa che gli eventuali residui di sporco verrebbero trasferiti sulle lenti.

5. Per la pulizia l'occhiale va afferrato per il ponte. Questo eviterà eventuali piegature e distorsioni della montatura.

6. Non posare gli occhiali con le lenti rivolte verso il basso a contatto con la superficie di appoggio.

7. Lavate gli occhiali almeno una volta al giorno, non solo manterrà in condizione ottimale le lenti e la montatura ma vi eviterà lo sforzo di guardare tra una macchia e l'altra.